Le qualità richieste da un barman

Marzo 12, 2022 0 Di Admin
Le qualità richieste da un barman

Perché diventare barman?

Abbiamo anche noi il desiderio di intraprendere un percorso professionale entusiasmante e con buone prospettive di carriera? Abbiamo mai pensato di diventare barman?

Se siamo o no portati per diventare barman possiamo dirlo solamente noi. Quel che è certo è che si tratta di una figura molto richiesta e che continuerà ad esserlo anche in futuro.

Basti pensare a quanto le persone siano legate al concetto di bar, alla possibilità di fare una pausa dalle proprie attività nel loro locale preferito. Oppure pensiamo all’importanza cardine che hanno i locali serali o notturni nella vita sociale di giovani e meno giovani.

Per intraprendere questa carriera ci sono diverse strade. Alcuni decidono semplicemente di iniziare a lavorare per poi imparare facendo pratica. Altri hanno frequentato la scuola alberghiera, che fornisce già delle buone basi per chi vuole lavorare in questo settore. Altri ancora decidono di frequentare una scuola professionale certificata, come la Flier Bartender’s School, una scuola barman Roma tra le più accreditate.

In realtà, un errore fatto da molti è proprio quello di pensare che in questo mestiere la pratica conti più della teoria. Niente di più sbagliato. Chi inizia a lavorare senza alcuna esperienza pregressa deve solamente sperare di trovare un mentore che sia in grado, e soprattutto che sia intenzionato a condividere i trucchi del mestiere.

Frequentando invece una scuola professionale si parte con il piede giusto, si evita di radicare errori che poi sarà difficile correggere e soprattutto si crea un base solida senza lacune su cui sarà possibile continuare a costruire.

Quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere un bravo barman? Scopriamole assieme.

Le qualità di un bravo barman

Partiamo innanzitutto da un concetto fondamentale. Chi vuole bere qualcosa non sta semplicemente soddisfacendo il bisogno fisico di ingerire una bevanda. Probabilmente è alla ricerca di un momento di intimità per stare solo con i propri pensieri. Forse vuole semplicemente rilassarsi. O magari sta mandando dei segnali a qualcun altro presente nel locale… gli esempio potrebbero continuare.

Il bravo barman sa leggere le situazioni e comportarsi di conseguenza, dimostrando tutta la sua versatilità, mostrandosi un confidente discreto o un allegro intrattenitore a seconda delle circostanza.

Delle buone capacità comunicative sono essenziali. Una buona cultura generale gli permetterà di dire la sua con qualsiasi tipo di cliente. Non dimentica comunque che il suo scopo principale è quello di accogliere e mettere a proprio agio il cliente. Per questo motivo evita di entrare troppo nel merito su argomenti considerati “sensibili”, che potrebbero creare una situazione tesa o imbarazzante.

In alcune situazioni è anche chiamato a raffreddare delle situazioni tese dovute al fatto che un cliente non abbia alzato troppo il gomito.

La conoscenza della lingua inglese e di altre lingue straniere è altrettanto fondamentale per chiunque voglia fare carriera nelle più importanti località turistiche in giro per il mondo.