Intestino in salute: quali sono gli alimenti più indicati

Dicembre 26, 2021 0 Di Admin
Intestino in salute: quali sono gli alimenti più indicati

I benefici di un intestino in salute

L’alimentazione è uno degli aspetti che più di ogni altro influisce sul nostro stato di salute. Da tempo i ricercatori hanno evidenziato lo stretto legame che intercorre tra un’alimentazione varia ed equilibrata ed un sistema immunitario forte ed un benessere generalizzato dell’organismo.

L’intestino è un organo piuttosto complesso che interagisce continuamente con il sistema nervoso e che gioca un ruolo essenziale nello stimolare la risposta immunitaria, oltre che aiutarci ad assimilare le sostanze nutritive più importanti ed eliminare quelle di cui non abbiamo bisogno. Il tratto intestinale ospita centinaia di batteri diversi che hanno proprio questo scopo. In questo articolo andremo a scoprire quali sono gli alimenti che più di altri aiutano a mantenere il microbiota e l’intestino in generale in buono stato.

Nel caso di intestino pigro e pancia gonfia potremo anche ricorrere a degli integratori specifici come kijimea regularis per i disturbi intestinali. Questi integratori hanno un effetto più immediato rispetto a quello che potremmo ottenere nel corso del tempo grazie all’alimentazione.

I cereali integrali

I legumi ed i cereali integrali sono una vera miniera d’oro di fibre insolubili, uno degli alimenti preferiti dai batteri intestinali, che saranno così in grado di svolgere al meglio il loro lavoro.

Yogurt e probiotici

Questi prodotti sono ricchi di fermenti lattici, che vanno ad integrare il microbiota. Gli acidi grassi a catena corta contenuti nel Kefir, nello Yogurt e nei latticini contribuiscono invece a riparare le cellule del tessuto intestinale danneggiate, fungendo da veri e propri toccasana per la sua salute.

Semi di lino

I semi di lino contengono delle fibre solubili che vanno a formare una sorta di gel protettivo sulla mucosa dell’intestino, contribuendo a risvegliare l’intestino pigro e ad attivarne nuovamente le funzionalità.

Olio di oliva

Sono ormai riconosciuti i benefici dell’olio di oliva, soprattutto di quello exra-vergine con un elevato contenuto di polifenoli. Questi fungono infatti da antiossidanti che contribuiscono a riparare le cellule danneggiate dell’intestino. Da non trascurare è anche il ruolo dell’acido oleico che contribuisce a favorire l’evacuazione. Il modo ideale per assumerlo è a stomaco vuoto al mattino.

Asparagi

Vengono anche soprannominati gli spazzini dell’intestino grazie alle sostanze dalle rinomate capacità di stimolare l’intestino e favorire il transito intestinale.

Altre considerazioni

Naturalmente esistono altri alimenti con elevate proprietà benefiche sull’intestino. Ma oltre a ricercare questi prodotti e ad inserirli nella nostra alimentazione dobbiamo tenere presente altri fattori che possono influire sulla salute dell’intestino.

Tra questi menzioniamo ad esempio un giusto consumo di acqua. Una vita sedentaria non aiuta di certo quest’organo a mettersi in attività, e di solito va a braccetto con un’intestino pigro. Una buona routine di esercizio fisico sarà importante per contrastare questo stato.

Un altro fattore che influisce negativamente sul suo corretto funzionamento è lo stress. Per imparare a controllare le situazioni che causano stress dovremmo concederci il giusto riposo e fare esercizio fisico. Le pratiche di rilassamento come la meditazione e la respirazione controllata sono altri metodi efficaci.