Precauzioni in casa quando c’è un bambino

Agosto 19, 2020 0 Di Admin
Precauzioni in casa quando c’è un bambino

L’importanza di prendere precauzioni

L’arrivo di un bambino in casa porta con sé gioia ed allegria, ma anche alcune ansie. I bambini tendono infatti ad essere estremamente curiosi, ad esplorare ogni angolo della casa, senza la capacità di riconoscere i pericoli connessi ad alcuni comportamenti pericolosi.

Piuttosto che vivere costantemente con l’ansia che possa succedere qualcosa di brutto, è possibile prendere delle precauzioni concrete per evitare che il nostro bambino si faccia del male.

Innanzitutto può rivelarsi utile pensare come lui. Inginocchiamoci ed osserviamo tutto ciò che è alla nostra portata. Eliminiamo i freni inibitori che permettono al nostro cervello di adulto di riconoscere i pericoli e mettiamoci nei suoi panni per capire quali precauzioni prendere.

Le precauzioni principali

Partiamo parlando della cucina, una delle stanze più pericolose. I fornelli sono sicuramente tra le zone rosse a cui prestare maggiormente attenzione. Quando è possible, accendiamo il fuoco sui fornelli verso la parete piuttosto che quelli esterni.

Lo stesso discorso vale anche per le pentole e le padelle. Tenendole vicino alla parete è più difficile che il nostro piccolo possa arrivarci e rovesciarsela addosso.

Tutti gli oggetti appuntiti, compresi forbici e coltelli dovrebbero essere trasferiti negli scomparti più alti, difficili da raggiungere per il nostro piccolo.

Le prese elettriche maggiormente alla portata del nostro bambino possono essere dotate di un copripresa.

Che dire del forno? Per evitare che possa scottarsi, si potrebbe montare un vetro atermico o, in alternativa, posizionarlo abbastanza in alto per impedirgli di toccarlo.

Utilizzare un rilevatore di fumo o di monossido di carbonio è una precauzione sempre valida, a maggior ragione quando in casa ci sono dei bambini.

In commercio sono presenti dei blocchi per gli sportelli dei mobiletti. Per evitare che si faccia del male sbattendo agli spigoli o ai bordi dei mobili, si possono installare dei paracolpi appositi.

Che dire del bagno? Nel bagno di solito vengono messi i prodotti per la pulizia della casa. Tenerli chiusi in un armadietto apposito impedirà al bambino di aprirli ed ingerirli.

Soprattutto in questa stanza è importante rimettere al proprio posto il Phon o altri elettrodomestici, staccandoli dalla presa, per evitare il contatto pericolosissimo di questi strumenti con l’acqua.

E’ buona norma inoltre non lasciare mai il bambino da solo mentre fa il bagnetto nella vasca.

Abbiamo scale in casa? Potrebbe essere utile posizionare un cancelletto. Quando il bambino inizia a gattonare o a camminare, questa zona potrebbe essere abbastanza pericolosa.

Parliamo un attimo delle superfici. I bambini tendono a mettere tutto in bocca. Per tenere le superfici disinfettate e libere il più possibile da germi e batteri, potrebbe essere utile utilizzare una scopa a vapore. Il vapore bollente esercita una potente azione pulente ed igienizzante, senza richiedere l’utilizzo di prodotti per la pulizia aggressivi.

Se abbiamo un balcone, non esitiamo a montare delle reti di recinzione sulla ringhiera.

Attuando queste ed altre piccole accortezze in base alla conformazione della nostra casa ci consentirà di vivere più sereni e tranquilli.