Medicina sul lavoro: che cos’è e cosa serve

Settembre 28, 2020 0 Di Admin
Medicina sul lavoro: che cos’è e cosa serve

La medicina del lavoro è forse la specialità medica più ampia. È dedicata alla prevenzione e gestione di infortuni sul lavoro e ambientali, malattie e disabilità e promozione della salute e della produttività dei lavoratori, delle loro famiglie e delle comunità.

Oggi, la complessità e la pervasività dei moderni processi industriali offrono ai medici di medicina del lavoro e ambientale l’opportunità di affrontare le preoccupazioni ambientali e sul luogo di lavoro e questioni di salute e politica della comunità come l’inquinamento atmosferico, la sicurezza dei prodotti, la promozione della salute e la gestione del valore dei benefici.

Man mano che il posto di lavoro si è evoluto e cambiato, i datori di lavoro creano sempre più il collegamento tra una buona salute e il successo complessivo delle loro imprese. La domanda di medici formati nella complessa interazione di fattori che influenzano la salute dei lavoratori è cresciuta in modo significativo.

Cosa fa un medico di medicina del lavoro?

In qualità di specialisti altamente qualificati, i medici di medicina del lavoro migliorano la salute dei lavoratori attraverso la medicina preventiva, l’assistenza clinica, la gestione della disabilità, la ricerca e l’istruzione. Le carriere includono università, cliniche aziendali, ospedaliere, private e militari.

In passato, i medici del lavoro erano principalmente reattivi agli infortuni e alle esposizioni che si verificavano sul posto di lavoro.Ora il ruolo del medico di medicina del lavoro è cambiato.

Poiché la prevenzione e il benessere sono diventati una parte importante dell’equazione sanitaria, la medicina del lavoro ha ampliato il suo campo di applicazione, contribuendo alla ricerca scientifica, nuove linee guida cliniche per l’assistenza medica e la programmazione della salute pubblica mirata alla forza lavoro e alla salute dell’ambiente. così come la cura diretta del paziente.

I medici di medicina del lavoro utilizzano gli strumenti della medicina preventiva (primaria, secondaria e terziaria) per migliorare la salute di una popolazione definita di lavoratori e delle loro famiglie, e vengono formati nel complesso processo di ritorno al lavoro, un sistema avanzato di monitoraggio sanitario che ottimizza il tempo in cui i lavoratori malati o infortunati possono tornare al lavoro in sicurezza.

Ancora più importante, i medici del lavoro sono al centro di quasi tutte le attività transazionali legate alla salute sul posto di lavoro. Fungono da importante collegamento tra datore di lavoro, dipendente, governo e tutti i componenti del sistema sanitario, comprendendo le esigenze e le sfide di ciascuno di questi diversi gruppi.

Una carriera nella medicina del lavoro offre i seguenti vantaggi:

  • Lo specialista di medicina del lavoro è intellettualmente impegnativo.
  • I medici di medicina del lavoro incidono sulla popolazione e sui costi prevenendo malattie e lesioni.
  • I medici di lavoro lavorano in diversi contesti di studio.
  • La medicina del lavoro offre un equilibrio tra lavoro clinico e amministrativo.
  • I medici di medicina del lavoro praticano cure convenienti.

In qualità di specialisti altamente qualificati, i medici del lavoro migliorano la salute dei lavoratori attraverso:

  • Assistenza clinica
  • Prevenzione
  • Gestione della disabilità
  • Ricerca
  • Formazione scolastica

Sono i maggiori esperti nella complessa rete di fattori che influenzano la salute sul posto di lavoro, aiutando tutti i tipi di organizzazioni a garantire la salute dei propri dipendenti, la produttività del luogo di lavoro e il progresso dell’economia in generale.

La ricerca in medicina del lavoro

La ricerca abbraccia lo spettro della prevenzione dalla prevenzione primaria attraverso la regolamentazione e la cultura e le pratiche sul posto di lavoro, attraverso la prevenzione secondaria attraverso lo screening e l’identificazione precoce delle malattie professionali, alla prevenzione terziaria attraverso la diagnosi e la gestione, compreso il ritorno al lavoro e altri risultati.

Le attività si concentrano su gruppi particolari di malattie o esposizioni tra cui malattie professionali della pelle, malattie respiratorie professionali, sindrome da vibrazioni mano-braccio e malattie infettive.

Fonte delle informazioni: https://www.gdmsanita.it/medicina-del-lavoro-torino.php