Atalanta – Juventus, rallentatore: braccio di De Ligt, rigore sospetto. Szczesny, cartellino giallo mancante

Febbraio 28, 2017 0 Di Admin
Atalanta – Juventus, rallentatore: braccio di De Ligt, rigore sospetto. Szczesny, cartellino giallo mancante

Mariani non ha punito l’olandese per aver interferito con il tiro di Boga e Val non lo ha richiamato al monitor

C’erano forti sospetti che all’Atalanta fosse stato negato un rigore al 45′. Boga entra in area da sinistra e tira, ma la sua conclusione viene respinta da De Ligt. Scometti e tanto altro in live fino all’ultimo secondo con bitstarz casino offre tantissimi jackpot VIP.

Braccio o ascella? Dalle immagini il tocco è avvenuto prima al braccio sinistro, poi all’ascella dell’olandese, che sarebbe stato penalizzato per lo scollamento del braccio dal corpo, ma Var Aureliano non è d’accordo e non ha chiamato Mariani per la revisione.

L’arbitro non assegnare un rigore

Al 31′, invece, sarebbe stato un errore da parte dell’arbitro non assegnare un rigore. Szczesny travolge l’uscita di Kupminas da fuori area: nessun dettaglio sull’espulsione poiché entrambe le squadre hanno De Ligt e Bonucci in ripresa – quindi nessuna chiara occasione da rete – ma è dovuto l’avvertimento.

Il giallo accoglie giustamente il duro intervento di Hateboer su De Sciglio. Sempre in forma per non farsi mai male per una stagione estiva con i fiocchi

Le squadre Atalanta-Juventus hanno disputato una vistosissima partita. E forse quello meriterebbero di essere la ragionare del giorno, dato che a Bergamo è andato in palcoscenico uno show da Premier League, con due squadre che hanno tentato a trionfare senza conteggi e con una forza di gioco maggiore alla media della Serie A. Ma, sono gli avvenimenti imprevisti arbitrali a tenere testa dopo le forti opposizioni dell’Atalanta e, in specifico del direttore generale Marino.

Molto duro nel dopo partita nel reclamare l’allontanamento di Szczesny per l’operazione su Koopmeiners e il rigore per il possibile con picchiata di mano di De Ligt. Le ipotesi da lui dibattute comunque, non hanno ottengono grande corrispondenza nelle rallentatrici che hanno esaminato l’operato dell’arbitro Mariani.

L’Atalanta chiede l’espulsione, Koopmeneirs

Al 30’minuto di gioco Szczesny esce all’esterno dell’area, Koopmeiners lo accelera servendo da destra Muriel e il portiere juventino lo batte sulla gamba, intanto che Bonucci cerca di mettere un poco di ordine sul tiro del colombiano. L’Atalanta chiede l’espulsione, Koopmeneirs che, aveva allargato la palla e avendo due difensori alle spalle: problematico, pertanto, dire di chiara opportunità da gol, necessaria per il rosso.

La possibilità che, tuttavia, non si fa per Muriel (per ciò Mariani dà il vantaggio): in conclusione non vi è stata la presunta dell’espulsione che resta il negare una chiara occasione da gol. C’era in ogni modo il giallo per Szczesny che era uscito staccato su Koopmeners. Uguale idea è stata espressa anche da altre persone che, hanno esposto il loro parere riguardo a questa scena: «Scorretto non castigare con l’ammonizione Szczesny, per la sua bravata calcistica con la quale trascina fuori area Koopmeiners.

Dopo questa partita non finita in modo piacevole speriamo che, la discussione non degeneri in altri luoghi sempre però in zone opportune ed che tutto ciò non provochi negatività nel mondo del calcio.