Inter scudetto se l’Atalanta perde altrimenti sabato con la Samp

Aprile 19, 2017 0 Di Admin
Inter scudetto se l’Atalanta perde altrimenti sabato con la Samp

Richiesto dalla Prefettura l’anticipo della partita alle 15 per evitare lo sconfinamento del coprifuoco con i festeggiamenti. Rifiutato. Notizie, informazioni sul sito 22bet-italia.eu .

Se l’Atalanta battesse il Sassuolo l’Inter festeggerebbe il suo scudetto contro la Sampdoria a San Siro. Parliamo dell’unica squadra che possa essere capace di batterla e questo avrebbe portato i tifosi e le squadre a festeggiare insieme in Duomo e nello stadio.

Anticipo negato

Il Ministero dell’Interno aveva fatto la richiesta alla lega A di poter anticipare la partita alle 15 per paura che i festeggiamenti dei tifosi sconfinassero oltre le 22. Certo parlare di festeggiamenti di uno scudetto mantenendo i distanziamenti per il covid è una cosa impossibile ma come si possono fermare tifosi che da 11 anni attendono questo momento?

La richiesta è stata respinta sia per esigenze di ordine pubblico sia per esigenze televisive. Esigenze da rispettare anche nei confronti delle squadre impegnate nella 36esima giornata all’anticipo di martedì 11. Sabato alle 15 nel programma calcistico si vedono in campo Spezia-Napoli e Udinese-Bologna. I campioni ed i friulani saranno poi uno di fronte all’altro nell’anticipo prossimo.

Differenza di 1 punto

Se il Sassuolo fermerà l’Atalanta al Mapei Stadium l’Inter vincerebbe già ora il 19° scudetto. Per il trionfo di Lukaku basta un pareggio. In caso di vittoria della Dea occorre un punto contro la Sampdoria. Inter campione d’Italia già alle 17 mentre ogni giocatore con la concessione di Conte sarà in famiglia.

Dopo il 2-0 sul Crotone il tecnico ha dichiarato: “Dopo la partita contro il Verona avevo promesso ai ragazzi un giorno libero, ed anche oggi in caso di vincita avrei dato un po’ di libertà. Preferisco che stiano con le famiglie senza doverci ritrovare. Le partite le vedremo da casa con i nostri familiari non ritengo sia giusto dipendere dagli altri visto il distacco importante che abbiamo. Cosa succederà domani è relativo”.