Antifurto casa WiFi: caratteristiche e controllo da remoto per la sicurezza

Novembre 3, 2022 0 Di Admin
Antifurto casa WiFi: caratteristiche e controllo da remoto per la sicurezza

La sicurezza in casa è un tema che non può essere sottovalutato. Esistono attualmente numerosi sistemi per la protezione dell’abitazione dall’azione di malintenzionati. Ci si può rivolgere prima di tutto ai tradizionali sistemi antifurto, anche, ad esempio, con l’installazione di un impianto con telecamere di videosorveglianza. I moderni sistemi permettono anche di monitorare ciò che succede in una determinata area attraverso uno smartphone, semplicemente scaricando e installando un’applicazione mobile. Ma cosa dobbiamo sapere su un antifurto casa Wi-Fi? Scopriamo maggiori dettagli.

Gli elementi di un sistema antifurto

Generalmente i sistemi antifurto si contraddistinguono per la presenza di alcune componenti ben precise, a partire dalla centralina e passando per i vari sensori. Si tratta in tutti i casi di elementi che compongono anche un antifurto casa WiFi. La centralina in particolare permette di compiere un’attività di coordinamento tra tutti gli elementi del sistema.

Infatti con la centralina si possono coordinare le attività dei sensori e delle altre componenti, come le sirene o i combinatori telefonici. Sono a disposizione impianti che funzionano tramite i segnali radio, ma anche sistemi che si basano su connessioni con cavi.

Sono poi disponibili prodotti che funzionano con differenti frequenze, in modo da garantire una certa operatività del sistema antifurto.

Come si attiva l’allarme

Ma cosa succede nel momento in cui una centralina dell’antifurto riceve un segnale di allarme attraverso l’opera di un sensore? In questo caso possono verificarsi diverse situazioni. È possibile, ad esempio, che si verifichi l’accensione di una sirena, che può informare sia il proprietario dell’abitazione che i vicini di casa.

Ci sono poi dei sistemi molto avanzati che sono in grado di generare della nebbia. Questi metodi possono riempire il luogo in cui sono stati sistemati di una nebbia molto fitta, che può dissuadere i malintenzionati dalla messa in atto dell’azione di intrusione.

La scelta del sistema antifurto per la casa

La scelta di un sistema antifurto dovrebbe avvenire sempre tenendo conto delle esigenze personali e delle necessità che si hanno in casa nella situazione specifica. In commercio esistono tante soluzioni, anche sotto forma di kit pronti all’uso, che possono essere utili per la protezione dell’abitazione.

Uno dei sistemi più interessanti che si possono trovare a disposizione è il kit SuperOKKIO su Sicurezza.pro. Si tratta di un impianto di allarme completo che è disponibile in offerta con accessori e sensori senza fili pronti per l’utilizzo.

Il kit in questione comprende molti elementi importanti, come la funzione autoapprendimento e il combinatore telefonico. L’installazione può essere effettuata in modo semplice e veloce, anche con il fai da te. Il prodotto è semplice da utilizzare ed è adatto per funzionare al meglio sia nelle case che negli appartamenti e negli uffici, ma anche nei negozi.

L’antifurto con centrale a doppia frequenza e combinatore telefonico per linea fissa o GSM è completamente sicuro e garantisce un’immunità contro i falsi allarmi. Inoltre è espandibile in maniera perfetta, visto che non ci sono limiti al numero di sensori che è possibile integrare.

Il controllo da remoto e le telecamere

Un antifurto per casa Wi-Fi è un prodotto ideale da utilizzare perché in molte situazioni è possibile anche controllare il tutto da remoto. Le applicazioni da utilizzare su smartphone e tablet consentono di attivare o disattivare il sistema di sicurezza anche quando non si è fisicamente presenti nell’abitazione.

In modo molto semplice è possibile anche avere a disposizione un insieme di dettagli che vengono forniti dai vari sensori. Tra queste informazioni possiamo ricordare le notifiche push che è possibile attivare in qualsiasi momento, per fare in modo di ricevere delle segnalazioni tempestive e agire di conseguenza in caso di necessità.

È possibile poi attivare delle soluzioni che includono la presenza di telecamere di videosorveglianza, con l’obiettivo di monitorare ciò che accade nelle aree interne o esterne di un edificio. Il monitoraggio, grazie sempre alle moderne tecniche, può avvenire anche in questo caso da remoto, accedendo a distanza ai flussi di immagini.