Come si può apparire nella prima pagina di Google

Settembre 25, 2021 0 Di Admin
Come si può apparire nella prima pagina di Google

Come migliorare la propria visibilità sui motori di ricerca

Sia che possediamo un e-commerce, sia che stiamo pensando alla possibilità di guadagnare con una qualsiasi forma di commercio online, molto probabilmente siamo consapevoli della necessità di apparire tra i primi risultati quando un utente effettua una ricerca inerente al nostro campo di competenza.

Per raggiungere questo risultato in modo veloce e sicuro sarà necessario rivolgersi a dei professionisti, come ad esempio ad un’agenzia comunicazione Roma. Un’agenzia web è infatti composta da un team di professionisti in grado di studiare la strategia migliore per aumentare la visibilità e la popolarità del nostro sito. La sua autorevolezza agli occhi dei motori di ricerca di conseguenza crescerà e potremo anche noi apparire nella prima pagina di Google.

Quali sono alcuni interventi che si possono attuare per raggiungere questo traguardo?

La sezione di marketing che si occupa del miglioramento dei siti per renderli più “virtuosi” agli occhi dei motori di ricerca è la SEO. SEO sta infatti per Search Engine Optimization (ottimizzazione per i motori di ricerca).

L’analisi delle performance del sito attraverso dei programmi specifici consentirà all’esperto SEO di evidenziare già alcune lacune e delle criticità che andranno corrette.

La cura dei contenuti gioca un ruolo essenziale. Chi andrà a realizzare gli articoli che appariranno sul nostro blog o sul sito dovrà inserire le giuste keyword, le parole che vengono maggiormente utilizzate dagli utenti per cercare quello che noi stiamo offrendo. Nel far questo, il SEO copywriter non dimentica che in effetti sta scrivendo per degli esseri umani, e non per delle macchine. La bravura starà nel trovare il giusto equilibrio e nel distribuire in modo naturale le frasi chiave.

L’inserimento dell’indirizzo dell’attività per la geolocalizzazione è un altro punto che contribuirà ad ottimizzare il nostro sito. Google infatti apprezza i siti facilmente accessibili e che consentono di utilizzare altri strumenti che fanno parte della sua “famiglia”, come Google Maps.

Se, ad esempio, abbiamo un negozio che vende fiori, sarà bene specificare sul nostro sito l’indirizzo, in modo che chiunque si trovi nelle vicinanze ed abbia bisogno di acquistare un mazzo di fiori possa trovarci e raggiungerci con facilità grazie a Google Maps.

Non dimentichiamo che la maggioranza delle persone esegue le ricerche attraverso un dispositivo mobile, e non da computer. Sarà pertanto necessario valutare l’efficienza del sito quando viene aperto da uno smartphone, se è veloce nell’aprire le immagini, nel caricare le pagine, e così via.

Una strategia molto efficace che potrebbe portarci con il tempo ad apparire in prima pagina su Google è legata all’utilizzo dei backlinks. Dobbiamo sapere che un altro parametro utilizzato da Google per valutare l’auterevolezza di un sito sono i link di richiamo presenti su altri siti.

Con la buildlinking si punta proprio a questo, a migliorare la reputazione di un sito grazie all’inserimento su altri siti di link che rimandano al sito che si intende promuovere. Affinché sia efficace, questo programma di marketing deve essere attuato da professionisti del settore.