Hummus: cos’è e come si prepara

Agosto 17, 2020 0 Di Admin
Hummus: cos’è e come si prepara

Una ricetta che giunge dal Medio Oriente e che vanta origine molto antiche: ricco di nutrienti e facilissimo da preparare, l’hummus è entrato a far parte anche della dieta occidentale, da qualche tempo a questa parte, e non è raro infatti trovare ristoranti che lo propongono.

È anche semplice da preparare a casa: di seguito in questo articolo spieghiamo come si prepara e come si mangia.

Per realizzarlo a casa serve un buon tritatutto: se siete alla ricerca di questo apparecchio date un’occhiata al sito https://lacucinadigiulia.com dove trovate alcune tra le migliori proposte sul mercato. 

 

Un legume noto fin dai tempi antichi 

 

Il termine hummus ricorda qualcosa che riguarda la terra e il suolo, forse perché l’antica origine di questo piatto è datata all’età del bronzo. Il gusto e il caratteristico colore di questa crema fredda si riconducono al suo ingrediente base: i ceci. 

Nell’antica Grecia, i ceci venivano considerati come un simbolo di forza e vigore, ma anche i romani ne fecero un grande utilizzo proprio grazie alle importanti proprietà nutritive di questi legumi. 

La varietà più conosciuta e diffusa, soprattutto nella nostra penisola, è quella di colore giallo, ma esistono anche ceci neri o di una tonalità che tende al rosso. L’Italia è ovviamente apprezzata in tutto il mondo anche per la sua cucina, oltre che per la sua storia e la sua bellezza, e infatti non mancano numerose ricette che prevedono l’utilizzo dei ceci come ingrediente principale, tra cui la famosissima farinata o la panella.

L’hummus è diventato anche nel nostro territorio un piatto molto diffuso, anche se non è sempre possibile reperire la tahina, estratto dai semi di sesamo. È l’ingrediente che dona alla crema un sapore più particolare ed è un must nella cucina mediorientale. 

Avendo un sapore molto forte, basta mettere un solo cucchiaino di tahina, a meno che non vi piacciano in modo particolare i semi di sesamo.

 

Come si preparare e come si mangia 

 

Questa deliziosa crema fredda può essere consumata per conto proprio oppure su una fetta di pane o di pitta. Allo stesso modo si può inserire in altre ricette, per insaporire ogni genere di pietanza che ben si sposa con il gusto dei ceci. Ricordate che il sapore del risultato finale cambia in base alla presenza della salsa ai semi di sesamo.

Inoltre, l’hummus però si può preparare anche senza la tahina, ed ecco tutti gli ingredienti che vi servono per creare una crema deliziosa in pochi minuti.

 

  • 1 barattolo di ceci precotti (circa 400 g)
  • 30 g di olio (sesamo oppure d’oliva)
  • acqua calda q.b
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • succo di mezzo limone
  • paprika q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.

 

Iniziate la preparazione dell’hummus tritando prezzemolo e aglio, facendo attenzione a rimuovere l’anima di quest’ultimo, per renderlo più leggero. A questo punto prendete i ceci precotti, l’olio che avete scelto di usare, l’acqua calda, il sale e il succo di limone che avete spremuto, e unite tutti gli ingredienti in una ciotola. 

Usate un tritatutto per rendere la crema vellutata e omogenea, nel caso in cui non abbiate uno strumento per pestare gli ingredienti. Amalgamate per bene il tutto e unite la paprika e il pepe nero, dopodiché l’aglio e il prezzemolo. 

Potete anche decidere di mettere l’aglio a tritare insieme al resto, ma consigliamo di lasciare il prezzemolo per ultimo, in modo da dare un bel tocco vivace alla ricetta. La crema di ceci si conserva in frigorifero per una massimo di tre giorni ma è da evitare il freezer, soprattutto perché è un piatto velocissimo da preparare.

Se siete amanti delle spezie, basta aggiungere un po’ di curry ed esagerare con la paprika: il risultato non vi deluderà. 

 

Due ricette alternative

 

Se desiderate sperimentare altre gustose ricette a base di hummus di ceci, la buona notizia è che potete aggiungere quasi ogni genere di verdura in questa preparazione. Se amate le carote ad esempio, potete aggiungerle cotte oppure fresche, ma tagliate ovviamente molto fini oppure tritate insieme al resto della crema.

In questo caso il sapore dell’hummus è più dolce, proprio grazie alla presenza delle carote. Lo stesso si può fare aggiungendo la rucola e gli spinaci alla ricetta, se invece preferite un gusto più amaro.

Le combinazioni sono davvero moltissime, ed è possibile utilizzare anche altri legumi cotti facili da passare con un tritatutto e che si presentano a diventare delle creme vellutate.