Alimentazione sana: ecco perché può condizionare il numero degli spermatozoi

Luglio 2, 2019 0 Di Admin
Alimentazione sana: ecco perché può condizionare il numero degli spermatozoi

Se pensate che seguire un’alimentazione sana può avere effetti benefici esclusivamente sulla vostra forma fisica, vi state sbagliando di grosso. Esatto, dal momento che c’è un’altra implicazione particolarmente interessante, soprattutto per tutti i maschietti che, una volta appresa questa nuova ricerca scientifica, probabilmente si allontaneranno da tutti i cibi spazzatura.

È importante fare attenzione a quello che si mangia. Soprattutto in estate, quando una dieta sana ed equilibrata può incidere tantissimo sia sulla memoria che sulla concentrazione. Ecco spiegato il motivo per cui anche i giocatori professionisti di poker devono stare ben attenti a quello che consumano. Oltre, ovviamente, a seguire i consigli di una guida completa ai casino terrestri di tutto il mondo, in modo tale da scegliere solamente i migliori tornei nelle strutture più affascinanti. In fondo, c’è ancora un po’ di differenza tra i casino reali e quelli proposti sulle piattaforme online.

Una recente ricerca scientifica che arriva da Harvard, pubblicata anche da parte della CNN, ha svelato come esista un profondo legame tra il consumo di cibo spazzatura e un livello di fertilità particolarmente ridotto riscontrato negli uomini in giovane età.

Il consumo di cibo spazzatura incide sulla conta di spermatozoi

Insomma, tutti coloro che sono soliti abbondare con le patatine fritte, con gli hamburger e con tutti gli altri cibi estremamente ricchi di calorie, dovrebbero cominciare a prestare maggiore attenzione. Ne va, infatti, anche della loro salute in ambito sessuale. Tutti quei cibi che hanno un elevato contenuto calorico rappresentano un pericolo per gli spermatozoi.

Lo studio ha dimostrato che, negli uomini che seguivano un’alimentazione basata principalmente su cibo spazzatura, la conta degli spermatozoi è più bassa di circa 25,6 milioni, in media, in confronto a coloro i quali seguivano un’alimentazione molto più sana ed equilibrata, correlata soprattutto al consumo di verdura, frutta, pesce e carne.

Il gruppo di ricercatori, quindi, ha capito come i giovani che avevano seguito una dieta migliore e più sana, erano anche quelli che avevano una conta di spermatozoi maggiore. Discorso esattamente all’opposto per quanti erano abituati a consumare cibo spazzatura. In alcuni casi, infatti, è stata registrata una differenza, in negativo, anche di 42,3 milioni di spermatozoi.

Spermatozoi in ribasso nei Paesi Occidentali

Diventa abbastanza facile capire, adesso, come la quantità di spermatozoi sia complessivamente scesa nei Paesi dell’Occidente. La principale conseguenza è che anche il livello di fertilità è andato in forte ribasso. Un dato preoccupante che è emerso come centrale nella riunione annuale della European Society of Human Reproduction and Embryology svoltasi a Vienna.

Un calcolo svolto di recente ha confermato tale trend: in Nuova Zelanda, America del Nord, Australia ed Europa, la conta di spermatozoi negli uomini è scesa del 59% nel corso dell’ultimo quarantennio. Una delle principali responsabilità sarebbe da ricercare proprio nell’errata alimentazione.