Calciatori e videogiochi

Ottobre 10, 2017 0 Di Admin
Calciatori e videogiochi

Campioni non solo nel campo…fra dipendenze, sfide e chi spacca le PlayStation. Ma l’importante non esagerare.

Un binomio indissolubile, quello tra calciatori e videogiochi. Anche per rompere la monotonia, soprattutto durante le ore di ritiro o durante le trasferte. Ma la cosa importante è non esagerare! Il rischio di infortuni o di diendenza è dietro l’angolo!

Se anche tu ami i giochi, ma quelli relativi alle scommesse online e live casino, vai sul sito https://www.betmasteritalia.info/

Alvaro Morata campione anche in Call of Duty

Il centravanti della Juventus e della Nazionale spagnola Alvaro Morata, è un campione, non solo in campo. Con i videogiochi, altra sua grande passione, è un pro soprattutto in Call of Duty. Dunque non stupisce più di tanto se si è messo a dare consigli a riguardo a giocatori meno esperti. Del resto, una delle passioni più condivise tra calciatori, è proprio quella dei videogames. Non passa giorno che, qualcuno di loro, non condivida i risultati, sui social, della sua ultima partita. E non di calcio in campo!

Florenzi e l’aneddoto sul famoso televisore per collegare la console

Il re della Playstation è senza dubbio Alessandro Florenzi, per quanto riguarda la nazionale italiana. A proposito di questa passione, durante gli anni di gioco, ha regalato diversi aneddoti. Tra questi, la volta in cui si era accorto che nessun televisore, nel ritiro della nazionale in Svezia, aveva la porta video per collegare la console. Allora ha provveduto a comprarne uno.

Gigio Donnarumma, vero portiere anche virtualmente

Un altro grande appassionato di videgiochi è il portiere italiano, Gigio Donnarumma, che lui sfrutta soprattutto prima di una gara, per controllare meglio la tensione. Il calciatore ha raccontato di giocare spesso con il fratello Antonio. E come ogni buon portiere, si arrabbia a prendere gol. Fino qualche mese fa, la squadra scelta era il Milan. Ora vediamo se vorrà vincere facile…con il suo PSG!

L’imbattibile el Chino Recoba

L’uruguaiano el Chino Recoba, giocatore da colpi, doveva essere per forza un appassionato di Playstation. Capace di battere chiunque, anche con una sola mano. Come racconta anche Vieri, si divertiva a dare un vantaggio momentaneo di uno o due gol agli avversari, per poi rimontarli.

Mal di schiena da videogiochi per Ozilsi

Il giocatore tedesco Ozilsi, qualche tempo fa, ha subito un infortunio. È da vedere però se si trattasse solo di un semplice mal di schina…o di un mal di schiena da videogiochi! Sì, perché il giocatore, pare abbia una passiona insana per i videogames. Secondo quanto riportato dal The Express, in sintesi, avrebbe giocato una media di 5 ore al giorno.

Alessandro Nesta, infortunio da joystick

Un altro infortunio, probabilmente derivato da questa passione, in questo caso esagerata, è stato quello di Alessandro Nesta, che nel 2005 ha avuto un problema al tendine del pollice sinistro. L’ex capitano della Lazio ha sempre fatto presente di essere un campione della Playstation, e il medico sociale del Milan non ha escluso che il motivo fosse dovuto a…troppe partite. Ma non in campo.

Neymar e la serata buca per giocare in streaming

Neymar è l’ultimo in ordine di tempo ad aver fatto parlare di sé per la sua passione riguardo i videogiochi. Il giocatore ha disertato la Cerimonia del Pallone d’Oro 2018, tra l’altro a pochi chilometri di distanza da casa sua a Parigi, per giocare in streaming, mostrando ai suoi fan la sua bravura non solo in campo, ma anche nello sparare al nemico in Call of Duty, gioco in cui si stava dilettando.

Griezmann e i balletti di Fortnite

Il campione del mondo Antoine Griezmann è talmente appassionato a videogioco di Fortnite, che ha addirittura imparato dei gesti classici del gioco, per ripeterli durante le sue esultanze. Il francese è anche un amante di Football Manager. Ovviamente la squadra scelta è il suo Marsiglia.

Pogba dei videogames più bravo di quello reale in campo

Paul Pogba ha sempre avuto una passione per i videogiochi, che condivideva, ai tempi della Juventus, con Dybala. Pogba, anche nei videogame, sceglie sempre la squadra in cui gioca, ma pare quasi più bravo che in campo!

Un problema per Dembelenon

Il giocatore del Barcellona, Dembelenon, è un altro cui i videogiochi hanno creato dei problemi. Recentemente, infatti, si è presentato agli allenamenti con un problema intestinale. Il medico della squadra, che è andato a visitarlo, ha trovato molti amici del francese, tutti presi a giocare. Pare perda addirittura la cognizione del tempo quando si trova davanti allo schermo.

Silva: l’importante è vincere, non giocare

Andrè Silva ama giocare ai videogiochi, ma si diverte solo se vince. Dato che, nel videogames, il Siviglia non è così forte, le squadre scelte sono il Barcellona o il Manchester City.

DavidJames e il suo calo di forma causato dai videogiochi

C’è chi poi, non solo non ha nascosto la sua passione per i videogames, ma l ha anche usata come scusa. L’ex estremo difensore inglese DavidJames, all’epoca al New Castle, ha dato proprio la colpa ai videogiochi per un calo di forma.

C’è chi ama la Playstation…e chi le spacca!

Ma non tutti amano i videogiochi. C’è anche chi li odia, come Paolo Montero, che ha passato parecchie sere in ritiro…per spaccare le console dei compagni! Aveva avviato una vera e propria crociata contro la Playstation, perché nessuno trovava più il tempo per scambiare due chiacchiere.