F1: la Red Bull accusa Aston Martin per la somiglianza delle vetture RB18 e la AMR22

Giugno 20, 2017 0 Di Admin
F1: la Red Bull accusa Aston Martin per la somiglianza delle vetture RB18 e la AMR22

La somiglianza delle auto da corsa Aston Martin AMR 22 della Red Bull RB18, ha suscitato uno scontro tra i due team. Agli utenti che amano il gioco delle slot machines, poker, casinò, il sito, non solo offre varietà di gioco disponibili, ma è possibile anche accedervi alla versione live e poter godere di promozioni e bonus molto vantaggiosi, dove per avere maggiori informazioni si può visitare il sito leggendo le varie recensioni di 22bet italia. Per questo motivo è nata un’accusa da parte della Red Bull all’Aston Martin, perché la RB18 sembra essere stata copiata.

L’accusa

Ma cosa è accaduto? Per chi va in vacanza in Salento, a parte fiere, sagre, ci sono molte latre attività da poter fare per divertirsi e passare serate piacevoli, che per saperne di più si può cliccare qui. Le due auto sono uguali, e in pratica la Red Bull ha accusato l’Aston Martin di averla fatta uguale copiando, inoltre, la Red Bull, pensa che dietro a tutto questo potrebbe nascondersi uno spionaggio da parte di Lawrence Stroll. Infatti, tornando a qualche mese fa indietro, il team ha ingaggiato sette ingegneri della Red Bull, quindi il che potrebbe essere vero dato le somiglianze della RB18 e AMR22 ci sono. Ma il bello della cosa è che la AMR22 monoposto viene soprannominata Red Bull Verde. Quindi, a seguito di questa accusa, la Fia ha esposto un’indagine verso l‘Aston Martin in modo da capire se la casa non ha infranto delle regole. Nonostante ciò, la Red Bull vuole sapere soprattutto se c’è stata una spia riguardo la nuova auto tramite qualche disegno del modello o notizie in genere.

Uno spionaggio?

Questo in quanto pensa la Red Bull, dove qualcuno può aver visto dei documenti del loro marchio, o magari qualcuno che possa aver detto qualcosa. Se così fosse per l’Aston Martin sarebbero guai, poichè diventa un reato con la penale di furto di proprietà. Non si mette in dubbio che l’Aston Martin abbia sempre avuto tecnici professionali, dove però, l’ultimo risulta Dan Fallows, ex collaboratore della Red Bull, che in seguito è passato all’Aston Martin.

Le auto uguali al GP di Spagna

Per il GP di Spagna a Barcellona, le due auto sono apparse molto simili, una AMR22 uguale alla RB18 . In quei giorni però, per la Fia, l’auto AMR22 non aveva nessun problema, mentre la Red Bull, malcontento, la scuderia, ha protestato e reclamato per l’uguaglianza. Inoltre all’accusa che è stata fatta si è anche prestato a parlarne il dirigente sportivo Helmut Marko ha dichiarato: ” Noi non ci dimentichiamo di quelle persone che ci hanno lasciato per andare all’Aston Martin compreso l’ex capo dell’aerodinamica che prende pure uno stipendio esagerato. Fare una copia non è un divieto, ma noi della Red Bull ci chiediamo come si fa a copiare un qualcosa senza avere un disegno o comunque un documento che lo attesti?”- ha concluso Helmut Marko, che secondo lui l’Aston Martin ha copiato la RB18 tramite del personale che probabilmente vengono dal reparto dei costruttori.