Aromaterapia casalinga: tutto quello che c’è da sapere su oli essenziali e diffusori

Aprile 10, 2017 0 Di Admin
Aromaterapia casalinga: tutto quello che c’è da sapere su oli essenziali e diffusori

L’aromaterapia è l’arte di saper influenzare positivamente il proprio ambiente, la propria psiche e l’umore con odori e profumi. Le fragranze che scegliamo per la nostra casa o il nostro corpo sono importanti perché rispecchiano bisogni, personalità e agiscono in maniera diversa sullo stato d’animo.

E’ risaputo che una casa profumata da un senso di quiete ma il gusto verso un profumo o l’altro è sempre soggettivo. Ci sono persone appassionate ad esempio di lavanda o vaglia, altri che ricercano fragranze più orientali o agre, c’è chi ama profumi duri come menta, pino silvestre, fiori di terra e montagna.

Chi predilige invece il dolce in assoluto, addirittura l’odore del cioccolato, ingrediente da molto tempo alla base anche di prodotti beauty per il corpo o la casa. Se trovare dei diffusori di oli essenziali con un click è semplice, conoscerne tutti i segreti non è da tutti, quindi ecco il nostro articolo dedicato.

Oli essenziali, di diversi tipi e ognuno con una funzione specifica

Proprio come avviene nella cosmetica, anche gli oli essenziali ambientali si possono suddividere per categorie o tipi. Ogni categoria risponde a funzioni e risposte specifici, ogni olio essenziale con uno o più ingredienti al suo interno può rientrare in una o più categorie a seconda dei suoi benefici.

Esistono oli purificanti, rilassanti, energizzanti, antizanzare o insetti, afrodisiaci, per il benessere mentale, biologici e crudel free. Ci sono oli essenziali che aiutano a combattere i malanni stagionali, sopratutto quelli invernali. Ci sono oli essenziali utilizzati per favorire concentrazione e rilassatezza, si sa che l’incenso è un prodotto sacro, spirituale, importante in molte culture. L’aroma terapia è una scienza olistica e dalle sue ricerce e informazioni si possono raggiungere conoscenze importanti per scegliere adeguatamente uno o più oli essenziali adatti all’ambiente e alla propria persona. Gli oli essenziali si possono utlizzare anche all’esterno e anche per rendere piacevole un ambiente casalingo agli ospiti. Qui alcuni consigli per l’estate in arrivo: https://nonfareautogol.it/2018/02/20/vivere-allaria-aperta-con-creativita/

Vediamo alcune specifiche fragranze

Olio essenziale di sandalo: ha proprietà sia armonizzanti che calmanti, ideale per contrastare l’insonnia ma anche per favorire un ambiente adatto ad esercizi di meditazione.

La camomilla è un fiore famoso per le sue proprietà calmanti e non solo. La camomilla viene preparata anche ai bambini, agli anziani, favorisce la digestione e se gustata con miele e menta piperita fa bene anche alla gola. L’olio essenziale alla camomilla darà un tocco di dolcezza e relax ad ogni ambiente di casa.

I fiori di lavanda sono famosi per il loro colore, il loro profumo e le numerose proprietà. Con la lavanda si realizzano profumi, decorazioni e anche oli essenziali. Lo troviamo tra le fragranze utili a rilassarsi e purificare l’ambiente. Di fatto aiutano a contrastare mald di testa, nervosismo, stress e tensioni muscolari. Conciliano il sonno, contrastano dolori addominali e anche sintomi influenzali.

Anche il cipresso favorisce la serenità, lo inseriamo tra gli oli essenziali rilassanti e che aiutano lo spirito nei momenti più stressanti in famiglia o sul lavoro. Sceglietelo se studiato o fate lavori mentali intensi, utile anche per constrastare la cellulite se unito a ginepro e pompelmo.