Lotta al Covid: la decisione di Andrea Costa

Gennaio 22, 2017 0 Di Admin
Lotta al Covid: la decisione di Andrea Costa

Il sottosegretario alla Salute, ha parlato di sport e Covid: ecco le regole stabilite

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, ha rilasciato un’intervista e tra gli argomenti trattati anche quelli della capienza degli stadi, gli aiuti al calcio, il nuovo protocollo Covid, l’obbligo del vaccino per gli atleti ed il caso Djokovic. A proposito di salute, qui puoi trovare le cause e i rimedi riguardo il sovrappeso e l’obesità. 

L’obbiettivo di Andrea Costa

Se dal 6 febbraio la capienza degli stadi concessa è quella del 50%, l’obbiettivo è di arrivare in Primavera con le presenze al 100%. Così ha iniziato l’intervista Andrea Costa. Questo vorrebbe dire veramente che siamo arrivati ad una fase endemica del virus. Crede che ragionare alla ripresa del campionato a febbraio, considerato che mancano soltanto 20 giorni e con 500mila dosi di vaccino al giorno, vuol dire avere circa 37 milioni di persone con la terza dose, quindi è ragionevole pensare come un obbiettivo raggiungibile. Per lui andrebbero anche premiati chi decide di vaccinarsi e gli pare che i cittadini siano stati molto disponibili e molto responsabili a riguardo, quindi a tal proposito, crede che sia un risultato raggiungibile. L’obbiettivo è arrivare ad una convivenza con la situazione generale e se i dati continueranno a migliorare, ipotizzare un ritorno totale per quel periodo è un obbiettivo che ci dobbiamo imporre. Ovviamente occorre osservare i dati. Questa pandemia ci ha abituati a continui cambi di scenari, ma siamo all’inizio di un buon percorso che ci porterà ad abituarci a questa situazione.

La collaborazione del mondo del calcio

Il mondo del calcio, del resto, è un comparto economico. Da parte del calcio stesso c’è stata molta collaborazione nell’accettare le regole che hanno reso difficile la prosecuzione dell’attività e le società sportive. Quindi, Andrea Costa, si sente proprio di ringraziare il mondo del calcio per tale collaborazione e per il sostegno. E per quanto riguarda i ristori? Occorre sostegno anche per questo settore importante e a questo comparto. Quanto ai 5.000 spettatori in queste due giornate di campionato ha aggiunto che è stata una scelta della Lega che loro hanno condiviso. Non esiste un manuale per la gestione della pandemia. Loro devono proseguire con gradualità. Ma occorre dare delle prospettive ai cittadini.

Se ti piacciono i siti di scommesse online con bonus offerti, su www.babibet.net avrai l’elenco dei bonus 2022

Il nuovo protocollo Covid

Andrea Costa sostiene del tutto il nuovo protocollo Covid. Un risultato frutto di un percorso condiviso con Regioni, Lega, Ministro, Salute e Governo. C’era necessità di dare chiarezza alla situazione e che ci fossero anche risposte omogenee su tutto il territorio. Questo è un passo avanti che da certezza. Oggi gli atleti possono praticare l’attività solo se guariti dal Covid. Rispettare le regole. Non ci possiamo permettere nessun passo indietro. Anche perché, ricordando l’obbiettivo, è proprio quello di tornare al 100% di presenze negli stadi.