Illuminazione ottimale utilizzata in uno studio dentistico

Ogni ambiente di lavoro ha bisogno di una determinata illuminazione e lo studio dentistico non fa certo eccezione, anzi ha necessita di un‘illuminazione ancora più accurata.

Illuminare senza stancare

L’illuminazione di uno studio dentistico deve essere uniforme, bianca, forte, non lasciare zone d’ombra ma, in particolare, non deve affaticare la vista. Oltre all’uso delle lampade specifiche, che vengono poste sopra al paziente (di cui tutti abbiamo un po’ di terrore) e possono essere orientate, un ambulatorio dentistico deve avere un’illuminazione di contorno che sia omogenea. A questo scopo è indispensabile l’illuminazione led di luceled che garantisce ottimi risultati con un rapporto qualità/prezzo ottimo.

Le parti più importanti da illuminare sono la zona attrezzatura, ossia il settore dove sono conservati i vari “ferri del mestiere”, e la parte dove vengono preparate resine e cemento visto che sono lavori che richiedono grande precisione su dosi infinitesimali. La luce deve essere bianca, brillante, nitida e se non scalda è ancora meglio. Ecco perché i led sono i più adatti, oltre ad offrire risparmio, illuminazione pulita, non scaldano l’ambiente e questo per i dentisti è molto importante poiché preparare una pasta sotto al caldo delle lampade o faretti tradizionali, può accelerare i tempi di consolidamento, rovinando il lavoro appena svolto.

L’illuminazione della sala d’aspetto dello studio dentistico

Regole diverse per quel che riguarda la sala d’attesa. Meglio utilizzare delle belle applique in gesso, magari intonate con il colore dei muri. Le luci a led, questa volta, saranno utilizzate con il tono caldo e rilasceranno una luce più soft che è più elegante e rilassante. Le sale d’aspetto degli ambulatori dovrebbero essere sempre con i muri color pastello, luci calde, tenue, magari il tutto accompagnato da fiori in modo da creare un ambiente accogliente. Questo per rilassare il paziente e prepararlo al meglio all’eventuale visita. Spesso, invece, troviamo sale d’aspetto fredde, poco accoglienti che indispongono ancora più il paziente, agitandolo. La luce gioca un ruolo fondamentale per quel che riguarda la le varie funzioni umane. È indispensabile scegliere il tipo di illuminazione adatto per ogni funzione, ma non solo. Le lampade led devono esser posizionate anche in modo specifico, ben studiato. Un lavoro minuto avrà bisogno, ad esempio, di una luce concentrata, che illumini integralmente la zona di lavoro, mentre, chi lavora al PC avrà bisogno di una luce più soffusa che illumini la scrivania senza fare riflesso sul monitor, quindi andrà posizionata dietro a quest’ultimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *